Cerca

Il sinecismo di Teseo

Come le città di Rodi e Megalopoli, anche Atene venne fondata tramite sinecismo (dal greco “syn-oikeo” significa abitare assieme), ovvero un fenomeno consistente nell’unione di più villaggi o piccole entità politiche indipendenti per favorire la creazione di una polis più grande e centralizzata. Se però nella realtà questo processo si prolungò non senza difficoltà per molti anni, Tucidide riporta la versione mitica dell’evento, che attribuisce la repentina formazione di questa città-stato al re Teseo:


-[...] gli abitanti dell’Attica erano sempre stati divisi in città [...] che separatamente amministravano i loro affari e prendevano decisioni[...]. Ma poiché fu fatto re Teseo, il quale oltre che prudente, fu anche potente, questi oltre a prendere altri provvedimenti per la regione, sciolse i consigli e le magistrature delle altre città. E nella città di ora -Atene- [...] fuse politicamente tutti gli abitanti dell’Attica, e sebbene ciascuno abitasse le proprie terre come prima, li costrinse ad avere Atene come unica città, la quale, ora che ogni tassa veniva pagata in essa, divenne grande e tale fu lasciata da Teseo ai successori [..].-

__________

Erodoto, a cura di Augusta Izzo d'Accinni “Storie”; Tucidide, a cura di C. Moreschini “La Guerra del Peloponneso”; II, 15, 1-2; Milano; BUR; 2019; p. 1014.


4 visualizzazioni